Wall Wave Vibrations – Loris Cecchini

Arte Fiera Bologna

 

Quando si osservano i Wall Wave Vibration di Loris Cecchini per la prima volta sembra di trovarsi davanti a uno spazio fluido, come una goccia che cade sulla liscia superficie dell’acqua, increspandola, rompendo quel perfetto specchio piatto.

Il loro aspetto richiama la cimatica, la propagazione delle onde sonore nell’aria che vanno a interagire con la materia che se si trova in stato liquido. La reazione della superficie varia in relazione alle diverse frequenze sonore, in un continuo gioco di forme e suoni.

Cecchini realizza quindi delle sculture parietali completamente bianche, amalgamandosi completamente con lo spazio che le circonda, distorcendo completamente la percezione di chi le osserva come se si trattasse di una sorta di illusione ottica.

 

“Mi affascina l’idea di portare tutto nello stesso piano di configurazione monocroma: credo che di nuovo l’oggetto fisico si spinga nei territori dell’idea, di un piano più astratto e progettualmente poetico”. – Loris Cecchini

 

I Wall Wave Vibration sono inizialmente creati digitalmente in modo da poter studiare e analizzare nel dettaglio le caratteristiche delle vibrazioni; e successivamente ricreate in vetroresina, per conferire alle opere il loro caratteristico aspetto malleabile ed elastico.

 

In questa serie di sculture in rilievo l’artista Loris Cecchini sembra fluidificare il muro trasformandolo in una piscina di onde provocate dal suono. La manifestazione fisica di vibrazioni espresse ogni volta con frequenze e intensità diverse.

error: Content is protected